Zena brûxa… Zena brûxa…

Zena brûxa… Zena brûxa…

La chiamano “inchiesta maledetta” invece di “maledetta inchiesta” perché per Berneschi c’è un prima, un durante ed un dopo, un prima del suo arrivo, una benedizione per il suo arrivo, un riconoscimento ed una laurea in economia honoris causa per il durante, nel 2001, e poi un dopo, avvolto dal più fitto mistero, dove gli NPL s’incrociano con i più bei nomi della Genova e della Liguria che conta o che pareva contasse ed è questo dopo che ha visto l’immediato intervento di quella Genova che nel prima e nel durante Berneschi si è affrettata a “sanare”, ma non risolvendo il problema NPL, e non mettendo mano al portafogli per chiudere le esposizioni critiche, ma intervenendo sull’azionariato “amico”, con una serie di aumenti di capitale che alla fine non hanno certo evitato un passaggio di mano alla Banca che ormai di Ligure ha più niente. E così: Zena brûxa Zena brûxa, amìa amìa, mia mia, fêugo, fêugo, fêugo, ma mi l’aegua no ghe l’ho.

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo