Seleziona Pagina

Un nuovo Umanesimo, un nuovo Rinascimento?

Un nuovo Umanesimo, un nuovo Rinascimento?

Lo so che leggere cose più lunghe di tre righe o guardare video che superano i due minuti e cinquanta provocano qualcosa di simile all’Orticaria a tanti, specie se Internettiani o Internettoidi.
Ci sta e così van le cose. Ma è un dato di fatto l’esistenza di sempre più persone che guardano, ascoltano, si interessano a cose che fino a ieri nemmeno si pensava potessero esistere.
Parlando di europa e di euro ad esempio, chissà che il Covid-19 non sia la molla, l’elemento scatenante nel provocare appunto un nuovo Rinascimento.
Ci sono due cose secondo me che portano la gente ad incazzarsi sul serio e quindi a reagire a ribellarsi: la mancanza di cibo e la mancanza di salute.
La gente, specie italica, sopporta tutto, ma se arriva a casa (ammesso ne abbia ancora una) e sulla tavola non c’è un cazzo di commestibile, si incazza.
Così seppur in tono minore, se sta male e non può curarsi.
Noi, da Scienziati, stiamo raggiungendo entrambe le cose, se andiamo avanti così e continuiamo a seguire i sempre più massacranti Diktat di quella cosa chiamata Unione Europea.
In soldoni, qualsiasi forma di Potere e di Governo, prima o poi cessa di esistere, anche quello della Religione, della Chiesa sebbene abbia record di durata quasi impossibile da battere.
E quindi questo sistema fondato non solo sul Capitalismo che già era un bello schifo di suo ma addirittura dal neoliberismo che ha avuto i suoi Guru nei famigerati Chicago Boys con a capo l’Economista Milton Friedman e avallato da Regimi dittatoriali –quello di Pinochet in primis visto che ebbe inizio tutto in Cile e dal Cile– è destinato ad aver termine.
Siccome adesso sembra che sia un uomo colto e che abbia studiato, rimedio subito e parlo come so: la Gente, si sta, rompendo, i coglioni. Sempre di più.

Tornando a noi e quindi all’Italia, al Virus e alla mancanza di tante cose che prima avevamo, per quel che vale e quindi zero a me viene sempre più da pensare che ci sia una ben precisa volontà non solo nel creare una certa situazione, ma anche nel non porvi rimedio.
Gli esempi sono tanti e se si unissero i fatti tra di loro si avrebbe un quadro secondo me chiarissimo.
C’è stato un episodio recentissimamente, un paio di giorni fa, che persone autorevoli non hanno esitato a definire gravissimo: mentre la Borsa italiana stava crollando in termini di percentuale mai visti, nessuno ha pensato di fermare questa emorragia.
Non me ne capisco di Borsa e derivati, ma si doveva fermare tutto e chiuderla, chiudere le contrattazioni, perchè era ed è l’unica cosa da fare in questi casi.
Al punto che non solo i nostri ma gli stessi operatori stranieri si dicono stupiti, stupefatti di questo non decidere.
Ora, se uniamo tutti i puntini come nella Settimana Enigmistica, risulta davvero difficile che non ci sia stata e non continui ad esserci la volontà di affossare questo Paese, di distruggerlo economicamente e quindi di renderlo alla mercè di potentati economici che ne faranno un sol boccone. Che lo compreranno a prezzi di saldo.
E proprio per questo che sempre per qual che vale quindi zero, sono sempre più convinto che dovrà, debba arrivare il giorno nel quale tutti i responsabili dovranno, debbano, pagare.
Pesantemente.
C’è stata una Norimberga. Nessuno vieta possa esistere il Sequel.

Se nel frattempo qualcuno che ha avuto la pazienza e il coraggio di leggere fin qui vuol avere qualche informazione in più sul perchè il Covid-19 sia particolarmente pericoloso per noi italiani, questo qui sotto è uno dei tanti video che lo spiegano per bene.
L’ho fatto anche partire da dove serve, così dura meno.
E lo dedico soprattutto ai “ma è colpa nostra“, “abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità“, “siamo debitori“, “è colpa del Debito Pubblico“.
Agli Euroinomani, ai Paladini in difesa di questa europa.
O che lo capiamo o che lo capiamo.





Circa l'autore