Tempi che cambiano

Tempi che cambiano

Un mio caro amico, Michele, mi ha fatto parte di alcune riflessioni. Condivido anche le pause, e faccio comune con voi. Grazie Michele.

Una volta il Genoa si amava incondizionatamente, si sosteneva, si incitava, si difendeva anche davanti all’indifendibilità, con passione, dignità, fierezza e si odiavano solo il doria e gli arbitri.
Oggi persino gli arbitri sono giustificati in ogni loro nefandezza dando dei coglioni ai nostri giocatori per essere cascati nella trappola e si odiano nell’ordine….
il presidente del Genoa
i giocatori del Genoa
l’allenatore del Genoa
il direttore sportivo del Genoa
il preparatore atletico del Genoa…
in sintesi tutto il Genoa
E passione, dignità, fierezza, sono spariti nel nulla lasciando posto oltre che all’odio ai piagnistei isterici e all’umiliazione generale.

Dopo 61 anni mi avvicino al derby con la morte nel cuore, non per quello che succederà in campo, ne ho affrontati di molto ma molto peggio, ma per quello che so già che succederà sugli spalti, dove un tempo non vedevo l’ora arrivasse il momento, certo di dimostrare la nostra schiacciante superiorità.

Circa l'autore

Jaques de Molay

Esiste solo il bene ed il male.