Seleziona Pagina

Tedeschi battono Merkel 2 a 0

Tedeschi battono Merkel 2 a 0

Vedete come fanno? Vedete come faranno? Vedete cosa volevano fare?
Non vuoi farti vaccinare? Niente diritti. Vuoi la patente? NEIN. Vuoi un certificato? NEIN. Vuoi rinnovare carta d’identità e passaporto? NEIN. Vuoi un conto corrente? NEIN. E magari ti diranno vuoi andare in Farmacia? NEIN.
Per fortuna, almeno così pare, in Germania ci sono ancora persone dotate di intelligenza, di buonsenso e soprattutto con i coglioni. Cosa che in italia è merce sempre più rara se non quasi inesistente.

Messaggio scritto da un cittadino tedesco…DA LEGGERE………………………………..
In Germania da oggi 5 maggio possiamo fare un respiro liberatorio e profondo perché da ieri il governo tedesco ha dovuto fare marcia indietro relativamente all’obbligo della vaccinazione progettata che voleva emettere legge già metà del mese! Ognuno doveva poi avere una specie di passaporto immunitario altrimenti perdeva quasi tutti i suoi diritti fondamentali. Dittatura totale!. Ma per fortuna c’era troppo resistenza da tutte le parti anche nel parlamento. Poi troppe rivelazione di fatti scomodi per chi vuole la schiavitù dei popoli nonostante la censura senza carità di ogni opinione diversa di quella ufficiale. In più il molto letto giornale Bild e altri giornali dell’editore Springer sono da pochissimo in mano di un proprietario americano che é amico di Trump. Questi giornali hanno cominciato di criticare apertamente il governo tedesco per le sue decisioni prese. Questo il governo non se lo aspettava di sicuro. In più cinque professori importanti mettono ora il governo in difficoltà con domande precise per chiarire apertamente i motivi per le loro decisioni così drastiche presi davanti a un problema gonfiato artificialmente e ovviamente. Anche qui in Germania abbiamo meno morti in generale in questi mesi passati paragonato allo stesso periodo dell’anno scorso! Questo è una Pandemia? Oggi per noi è un giorno di festa di una vincita della ragione, della verità e della della luce. È fatto un primo passo più che importante. Non si fermerà qui di sicuro. Spero che la stessa cosa accada prestissimo anche in Italia e tutti gli altri paesi. Questi corrotti politici e scienziati devono rispondere davanti i tribunali!

Circa l'autore