Seleziona Pagina

Storie di ordinaria follia

Storie di ordinaria follia

Quello che sta accadendo credo verrà ricordato come il periodo più grottesco, più folle della storia moderna.
Io è da Marzo che dico che questo Virus non ha colpito i polmoni, ma il cervello, poichè abbiamo assistito a quanto di più surreale potesse esistere. Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere e anche lacrime amare. Amarissime.
Si è passati da una incongruenza all’altra, da una follia all’altra, tra affermazioni, smentite e repentini cambi di rotta.
Oltre all’assurdità di credere che un pezzo di stoffa o di carta straccia serva a proteggerci da un Virus, si è arrivati ad un mettere la mascherina levare la mascherina. Roba una volta presente solo nei film di Karate Kid.
E a quanto pare si sta continuando, si sta addirittura peggiorando in questa sorta di follia semi collettiva.
In tutto questo dramma e terribile per le nostre vite voglio almeno ogni tanto provare a sorridere, a sorriderci sù.

Si è arrivati al punto, ma come sempre ci sono dei motivi, delle cause ben precise, di arrivare a credere a storie davvero incredibili visto l’improvviso “anti razzismo” dilagante esploso un po’ in tutto il mondo occidentale.
E così esce la bufala del Calimero censurato dalla Disney perchè considerata figura che implica in sè razzismo.
Ma il dramma non è tanto la fake news, ma che si è arrivati ad un punto tale di idiozia programmata che la gente ha finito col crederci, ci abbiamo creduto un po’ tutti e non ci siamo e saremmo nemmeno stupiti se la cosa fosse stata vera.
Follia, follia pura. Anche se provocata.
Siam messi male ragazzi, molto male. Perchè ho nel belino come si dice a Zena che se un domani arrivasse una task force di sto cazzo o un Colacao meravigliao a dirci che la Juve deve giocare in maglia bianca per eliminare quel fastidioso contrasto tra il bianco e il nero, nove su dieci in tantissimi direbbero che è giusto.
Sono convinto che i cervelli avariati sarebbero d’accordo con l’eliminare il Negroni dalla lista dei Cocktails per sostituirlo con un bel Bianconi. Che i Negramaro devono diventare solo Amaro se vogliono continuare a cantare e a vendere dischi.
Forse è per quello che si è deciso prevedendo tempi futuri di colorare le strisce pedonali di giallo?
Lo so questa è forse un po’ troppo sottile e ci vuole un po’ per capirla.
Fantasie certo, un modo per scherzarci un po’ sù, ma ci sono cose che fantasie non lo sono affatto.
E’ di ieri la notizia che il Sindaco di Londra, tal Sadiq (e già qui..) Kahn (e già qui..) ha annunciato che altre statue di figure Imperialiste presenti nella capitale dovranno essere abbattute.
E si perchè gli “anti razzisti” non solo si accontentano di sfasciar vetrine e depredare negozi, ma anche di deturpare e imbrattare monumenti e manufatti storici anche di grandissima rilevanza.
Premesso che non son certo diventato un seguace di Goebbels, non ho la foto di Salvini sul comodino e nemmeno mi son fidanzato con una del Klu Klux Klan, ma parlano di Anti Imperialismo proprio gli Inglesi? Un popolo che ancora oggi Anno Domini 2020 si appassiona e sbava per la presenza di un signora e con tanto di Corona e gioielli da miliardi addosso che ha potere di vita e di morte su di loro?
Se parliamo di Imperialismo e di crimini ad essi legati dovrebbe sparire tutta l’Inghilterra, America compresa, non solo le statue di Churchill o di Colombo.
Follia, follia pura.
Ma la domanda è sempre solo una: perchè?
Quando è mai è fregato qualcosa a uno di Frascati o di Wolverhampton se è stata ammazzata una persona di colore.
Specie, in America.
Lo chiamano risveglio delle coscienze. E io dico: magari! fosse davvero così.
Ma a guardare in giro, alla faccia dell’essere addormentati. Parlerei piuttosto di Narcosi collettiva.
O quasi.
Anche avesse ragione a livello di protesta, uno che magari gira con la mascherina andando pure in moto o in bici e poi va in piazza essendo un sostenitore del Black Lives Matter, a me non sembra molto sveglio.
Non so a voi.

P.S. Mi permetto di suggerire agli amici di sinistra che il nostro tanto amato ex Presidente Napolitano e anche uno degli emblemi della stampa di “sinistra” cioè Eugenio Scalfari hanno avuto trascorsi fascisti.
Che si fa?

https://www.agi.it/estero/news/2020-06-11/furia-antirazzista-statue-abbattute-8868372/

Circa l'autore