Rilancio e raddoppio

Rilancio e raddoppio

Letto il post scritto da Il Boccanegra su Ferrero, mi viene voglia di aggiungere qualcosa.
Caro Ferrero, lei ha ragione. Al mille per mille.
Vabbè, non si devono usare le parole del gatto, bisogna sempre tenere un contegno e usare linguaggio consono.
Ma per me quello da lei usato non sarà consono, ma doveroso.
Preferisco comunque lei a chi avesse usato espressioni più delicate, formali, ma FALSE.
La gente è abituata a scandalizzarsi per un culo o un cazzo di troppo scappato dalla bocca o dalla penna, ma non si scandalizza per cose infinitamente più gravi e che vive sulla propria pelle.
Che gli fanno, vivere, sulla propria pelle.
Ma tornando a lei e al suo Vaffanculo generalizzato, che mi trova del tutto d’accordo come ho detto, mi chiedo cosa cazzo vogliamo noi genovesi e soprattutto cosa pretendiamo, se si parla di Calcio.
Intanto cosa cazzo (e lo ripeto) avranno mai da dire i sandoriani e i giornalisti blucerchiati dopo appunto aver visto vincere una caterva di Derby e averne perso soltanto uno.
Giornalisti che son sempre pronti a sezonare quello che fa lei o Preziosi e sono 50 anni che stanno zitti e muti sulle porcate fatte e commesse da quelli che contano e che hanno governato la Cittò?
Cosa avete nel belino che la sampdoria sia invincibile? Che debba, essere invincibile?
Ma questo varrebbe e vale anche per il Genoa.
Ma poi, perchè, dovrebbero essere invincibili. Perchè siamo Genova, siamo genovesi?
E allora guardiamo un po’ cosa cazzo è Genova. Che importanza ha, Genova. Come sta Genova.
Chi sono, i genovesi specie quelli che contano. Come stanno, i genovesi, specie quelli che non, contano.
Cosa abbiamo, per dover meritare e pretendere addirittura squadre sempre vittoriose.
Andiamo a vedere? Bene, guardiamo un po’.
Città devastata economicamente. Covid, questa finta pandemia, ha dato probabilmente il colpo di grazia.
Non avevamo già più un cazzo prima, pensa adesso con un Porto ridotto a una landa deserta.
Già c’era da domandarsi come sia stato possibile avere un Porto di tale importanza, senza avere vie di comunicazione non dico adeguate, ma almeno decenti.
Che ci sia un Porto e importante senza strade è già un evento straordinario.
Avete mai visto i Porti importanti che stanno all’estero? Pensate che abbiano come unica via di comunicazione stradine di quattro metri di larghezza e pure a doppio senso?
Eh ma belin qui il territorio e la conformazione geografica non lo permette!.
Vero, giusto ma allora non rompete il cazzo. E comunque per avere una strada decente in alternativa è dovuto crollare un Ponte con 43 morti. Se no, col cazzo che ci sarebbe quella strada lato mare.
A parte che poi quella strada comunque finisce imbottigliandosi in file chilometriche per raggiungere l’agognato casello autostradale. E poi da lì in poi, si accende un cero alla Madonna e si innesta la prima.
Chissà se si arriverà alla meta, specie se in orario.
Cosa cazzo hanno fatto i politici italiani e locali in 100 anni per risolvere questa situazione.
Un beneamato cazzo.
Vabbè, viste le location e le meraviglie paesaggistiche che ci sono, abbiamo il Turismo.
Turismo? Turismo cosa, di chi e per chi.
L’aeroporto è rimasto per decenni una Baraccopoli, partivano due Piper alla settimana oltre il solito Canadair morto dal freddo quando purtroppo scoppiava qualche incendio per mano di Criminali da fine pena mai.
Parliamo di Calcio? Proprio parlando di Calcio c’era qualcuno che voleva buttare giù anche quella semi baraccopoli per farci uno stadio degno della Grande Sampdoria.
Il tutto firmato ERG, of course.
Turismo? Siamo gente da accoglienza turistica noi genovesi?
La Torta di Riso è finita è diventato non solo un tormentone ma un “cult”.
Ma a parte la popolazione, cosa cazzo hanno mai fatto i nostri governanti per il Turismo.
Siete mai stati non dico tanto distante, ma appena passata la Frontiera?
Avete mai visto cosa fanno, cosa hanno, cosa danno, ai turisti, i francesi?
Se sì. prendete carta e penna e un cellulare per far due foto e pigliate appunti.
Qui, i turisti, li avete fatti scappare e continuate a farlo nel migliore dei modi. Ci studiate persino, direi.
Avete ridotto le più belle località d’Italia e forse del mondo a residenza per ricchi o mezzi ricchi anziani.
Lungodegenti si potrebbe dire, che vengono a svernare e a rompere i coglioni a chi ha attività e vuol creare un po’ di Vita oltre che di Turismo.
Ricchi, che poi quando vogliono divertirsi portano via il culo e se ne vanno in Costa Azzurra, Caraibi, Brasile o nei Billionaire sparsi per l’Europa. Di sicuro, non ce n’è manco mezzo in Liguria, di Billionaire o di Twiga.
E chissà come mai.
Certo, per merito di Cristoforo Colombo e di quando è partito, c’è il Porto Antico.
Oggettivamente, una location splendida, davvero.
Ma proprio per questo, funziona come dovrebbe e potrebbe?
E i Bilanci sono in attivo?
Siete riusciti oltre che a costruirci al suo interno non dico una caserma, ma addirittura un dormitorio per la Guardia di Finanza. E ovviamente chi vuol dormire non gradisce di solito il rumore. Notturno.
Una genialata, non c’è dubbio per una zona che dovrebbe e forse la si voleva pure come il più importante polo attrattivo per i Turisti, per i giovani, per i ragazzi.
Non tutti usando un eufemismo i ragazzi si divertono da morire mangiando un gelato misto crema o bevendo Mocaccini con brioche.
Da che mondo è mondo i giovani escono per divertirsi alla mattina, facendo una bella colazione e ballano il merengue aspettando il cappuccio. Macchiato cacao.
Parliamo di Lavoro?
Parliamo di industrie, di fabbriche o semplicemente di aziende?
Ci avete messo impegno ma in cinquant’anni le avete smantellate e distrutte tutte.
Tabula rasa. Genova Città Laboratorio, diceva e dice sempre un amico.
E aveva ragione, eccome, se si guarda non solo Genova ma l’Italia intera.
Grazie, “centrosinistra” italiano.
Due chiacchiere sul Centro Storico? ma sì così completiamo l’opera.
Il più grande in termi di dimensioni e popolazione d’Europa, quindi, del Mondo.
Dotato di un patrimonio artistico di straordinaria bellezza e valore storico.
Devo aggiungere altro?
Se non che ridotto a covo di ratti, orinatoi a cielo aperto e di pusher da gotti.
E prima era ancora peggio, poichè a parte i pusher da gotti e spiace dirlo ma è così. extracomunitari, perchè in molte zone è stato comunque riqualificato.
Non a caso chi aveva comprato appartamenti poco prima, è diventato Ricco.
Ma a parte questo, ci siete mai stati nei Caruggi di giorno?
Vi è mai venuta l’idea di guardare dentro alla miriade di negozietti se c’è qualcuno oltre ai commessi?
Nel caso, ve lo dico: c’è un cazzo di nessuno.
E una volta, Gino Virus o non Gino Virus, quello era il Cuore, il centro nevralgico della vita e del commercio genovese.
Altro che Via XX. A proposito, altra Via in decadimento completo.
E quindi facendo un po’ la somma di tutto, qualcuno ha ancora il coraggio di andare a cagare il cazzo a uno come Ferrero oltretutto, ma anche allo stesso Preziosi o al prossimo Bill Gates che si presenterà?
Caro Sig. Ferrero, ed è la prima volta che lo chiamo così.
Io, fossi stato in lei, avrei aggiunto al vaffanculo, anche: Ma che cazzo volete da me?

Circa l'autore