Seleziona Pagina

Per il pesto, posso cambiare l’olio?

Per il pesto, posso cambiare l’olio?

In quell’angolo di Nord di sopra, attaccati alla balaustra e dediti ormai da anni ad avere il “vizio” di Genoa, stiamo lì noi vecchietti, con i nostri dolori, da crisi in classifica. C’è chi l’artrite e chi la schiena, chi la vescica o chi il ginocchio, in questo panorama da alluce valgo, può venirci in aiuto la marijuana, anche alla memoria, certo per non ricordare Spinelli, ma quelli che rollavamo per far fronte alla B. Detto questo non siamo negli U.S.A., in Italia siamo molto indietro, agli anziani si pensa già morti, ma non sulla tomba a Staglieno. Siamo un utile peso, fanale sempre acceso, gli ultimi ed i primi in famiglia, quelli che tra pensione e rendita coprono il culo ad una società sbrindellata. Vien di senso capirlo e non vedo perché mio nipote debba poterne godere prima di me, senza essere preso. Penso quindi che bello sarebbe un infuso, o che dire del pesto? Una trofia e dormire appagato.

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo