Osservo l’Osservatorio…

Osservo l’Osservatorio…

Per l’incontro di domenica questa, tra Genoa e Lazio, si parla di Osservatorio, del Genoa Società e del comunicato Acg, facendo il solito minestrone, caro, anzi, molto caro al sistema che governa l’italico pallone. Si bypassa così una questione di fondo che tocca nel profondo me come genoano, storicamente legato ad un sentimento antifascista, in pratica si nasceva sì Genoani, ma collocati politicamente in quella schiera dichiaratamente antifascista. A me questo sentimento è rimasto integro, ma vedo con sgomento che sono superato e che dal contrasto politico di tifo sano e robusto, si è passati ad una acquiescenza programmata, dove per antagonismo politico si identifica una non ben precisata corrente protestataria, facile da plasmare a seconda del momento. L’Osservatorio programma così, anche politicamente, lo spostamento di masse a seconda di una non ben precisata logica tutta da stabilire, fidandosi ed affidandosi alla Madonna, in questo caso della Guardia. Comunque il tifo è cambiato, come è cambiata la sensibilità delle persone verso il fascismo e la percezione di quanto oggi non sia visto come un pericolo. In ultimo e per la cronaca, oggi non sto con nessuno, Osservatorio, Acg e Società Genoa, vado a vedere il Genoa, entro presto e scappo appena finisce.

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo