“last call”

“last call”

Se a Roma a presiedere Confindustria c’è Boccia, dalla fluente parlata alla Cetto, a Genova Mondini, dal taglio sbarazzino alla Pappagone. Ci si prepara così, per l’arrivo di 15 miliardi di Euro, a piani shock infrastrutturali, una “last call” tutta ligure, per riparare allo shock dei crolli infrastrutturali. Si son visti ieri all’Esaote e con piglio deciso, tutti all’attacco, hanno affrontato il tema (sotto il video youtube e sotto ancora l’articolo dell’incontro di ieri). Resta un mistero se poi i partecipanti, dopo l’assise, abbiano preso l’autostrada per il ritorno a casa od abbiano preferito un più tranquillo e lento percorso, affidandosi all’Aurelia od al Giovo, perché la notizia del viadotto Staglieno per Genova – Est, in situazione di criticità, deve aver destato qualche shock. Sai mai sia l’ultima chiamata in ufficio.

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo