Seleziona Pagina

la liberazione

la liberazione

La liberazione di Silvia Romano è certamente una buona notizia, ma l’entusiasmo dimostrato dal Governo, in tempo di Coronavirus, e l’accoglienza in pompa magna di Silvia Romano all’aeroporto, è un qualcosa di visibilmente artefatto, molto pubblicizzato e costruito in fretta e furia, talmente in fretta che non è riuscito a parare alcune osservazioni sollevate su: entità del riscatto, adesione alla religione islamica della Romano, – al suo matrimonio con un islamico? – e, per finire, all’aiuto dei servizi segreti turchi di Erdogan, per il successo della liberazione. Si dice pure che la Farnesina non ne fosse neppure al corrente, ma un Di Maio sorridente ha fatto da cornice entusiastica all’ottimo risultato, dando di gomito. Se quindi da una parte il Governo risulta carente nell’intervenire sul disagio sociale che da qui a poco potrebbe scoppiare, cerca di dimostrare efficienza su un fronte più “leggero” da gestire, anche a discapito di equilibri di politica estera tanto sbandierati e primo tra tutti l’abissale distanza tra noi e la Turchia di Erdogan, per non parlare della guerra al terrorismo. Cosa potrà accadere a questo Governo così “entusiasta”? Ma soprattutto, cosa potrà accadere a noi italiani nel dopo Coronavirus?

https://www-agi-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.agi.it/cronaca/news/2020-05-09/silvia-romano-liberazione-servizi-segreti-8566966/amp?usqp=mq331AQFKAGwASA%3D&fbclid=IwAR3Xavus61bxnMI4hhEJQHawnz9MFFOybdX94ahb3FvmcTZ7WFGdtn_NfFs&amp_js_v=0.1#aoh=15891850215350&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.agi.it%2Fcronaca%2Fnews%2F2020-05-09%2Fsilvia-romano-liberazione-servizi-segreti-8566966%2F

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo