La letterina…

La letterina…

Penso sia stata una prova per tastare la sensibilità dei lettori, mandiamo avanti Luciano Benetton, avran pensato, in vista di un riallineamento della classe imprenditoriale italica, una specie di nuova associazione para industriale senza Cuccia, con Exor che sta seriamente pensando di prendersi tutta GEDI, dopo aver lasciato RCS a Cairo nemmeno tre anni e mezzo fa. Così poi ci faranno tante letterine, chi per l’auto a cui va a fuoco il motore, per il cellulare che ti esplode in mano, per la mutanda che si strappa o per il bastone da passeggio che cede, oppure per l’olio di semi adulterato, l’asparago bianco come un cadavere, la bicicletta elettrica senza pedali e la Banca che ha perso tutti i tuoi soldi.

“Caro Gesù Bambino, è vero, la marmellata l’ho mangiata anche io, ma il barattolo dalla credenza alla mamma l’ha preso mio fratello, quindi fai in modo che, se anche revocassero la concessione ad Autostrade per l’Italia di cui abbiamo l’84% con Atlantia, Florentino non se ne approfitti su Abertis o che, nella peggiore delle ipotesi, Atlantia non fallisca.
Ciao Gesù.”

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo