Seleziona Pagina

Il Papa alle 7,00

Il Papa alle 7,00

Non so quanti di quelli che leggono Beyond Genoa, guardino la messa del Papa alle 7,00, bisogna sicuramente avere stili ed orari monacali, andare a letto presto la sera e levarsi all’alba, è una questione d’abitudine, oltre al fatto di volersi sentire una messa. Non che quella del Papa valga di più, per un cristiano l’ascolto della messa è pratica che va al di là di chi celebra, ma dato il Coronavirus, io e mia moglie, è da un po’ che ascoltiamo la messa delle 7,00 feriale, celebrata dal Papa. Sinceramente e se proprio devo dire, a forza di vederlo, mi solletica alla mente figure come mio nonno, spensierato, ma pieno di saggezza, al quale ero molto legato ed anche il mio papà, uomo tenero e sensibile, ma poco incline al compromesso, rigido, ma coerente, diceva e faceva, testimoniando senza paura. Comunque ora vado al dunque, un dunque che riguarda ciò che ascolto spesso dire dal Papa nell’omelia della messa delle 7,00, rivolgendosi ai cristiani: “Peccatori si, corrotti mai!”. Dire una bugia è sì peccato, ma continuare a dirne, giustificandole perché veniali, alla lunga trasforma il peccato in corruzione senza nemmeno accorgersene. Al peccato, si fa l’abitudine, in una società come quella di oggi, combinata da un sistema tutto sbilanciato sulla crescita del PIL, è automatico anche per un cristiano cedere una buona fetta del Vangelo, dandola in pasto al PIL. La chiudo qui, era solo che mi volevo confessare pubblicamente dei miei tradimenti e delle mie paure, riconoscendo che sarebbe proprio il caso di cambiar registro, in vista del dopo Coronavirus. Buona giornata.

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo