Giochi Preziosi

Giochi Preziosi

Mi è capitato di leggere non molto tempo fa un comunicato della Tifoseria Organizzata del Genoa nel quale si parlava del Presidente e si elencavano i motivi per i quali esisteva una giusta protesta nei suoi confronti e del suo operato.
Giusta perchè in effetti il Genoa sta andando per nulla bene e da anni. L’unica cosa su cui mi sento di eccepire è quando si dice di Preziosi il suo non essere un Imprenditore capace, adirittura etichettandolo come uno scappato di casa, in sostanza.
Un imprenditore da gotti, comme se dixe a Zena.
A parte che dati alla mano, ce ne fossero di Imprenditori come Preziosi a Genova, visto che no ghe n’è manco mezo al suo livello, questo articolo dovrebbe essere proprio la conferma.
Perchè parliamoci chiaro ragazzi, a vedere le presidenze del Genoa, ce lo saremmo sognato, di avere come Presidente un Industriale e addirittura con una azienda quotata in Borsa… (ndr)
Siccome non credo che la stampa genovese nutra particolari simpatie per l’Imprenditore avellinese, il fatto che il Secolo esca con un articolo del genere è la prova che l’entrata in Borsa pare certa e inevitabile.
Non me ne intendo di Finanza, ma le cifre sono importanti e visto che è anche il Presidente del Genoa, il tutto potrebbe portare a fare alcune considerazioni, che evito di fare.
La cosa che da genoano stupisce, perplime, è il contrasto che balza all’occhio tra le due attività, tra i due ruoli.
Due coglioni grossi così per quanto riguarda l’Industriale e una mancanza di capacità organizzativa e gestionale se si parla di Genoa.
Si potrebbe dire che il Calcio è una cosa a sè e davvero strana, che non risponde alle leggi di qualsiasi altra attività imprenditoriale, ma è davvero strano che un uomo che gestisce con grande abilità e talento sistemi complessi, cioè un’Industria e quarta nel mondo nel suo settore, non riesca a fare altrettanto col Genoa e nel Genoa.
O almeno così dicono i fatti.
Il giudizio definitivo, forse potrà essere dato dopo l’ingresso della Giochi Preziosi in Borsa.
O almeno questa è la mia insignificante opinione.

Circa l'autore