Seleziona Pagina

Francia: continuano le proteste

Francia: continuano le proteste

Video particolarmente significativo, visto chi sono gli autori della protesta contro il governo.
Viene da pensare all’Italia e agli italiani, me compreso e per primo.
Posso solo commentare così: Francia. Francesi.
No, invece qualcosa dico e aggiungo, copia incollando il commento di un amico che vive a Parigi da lustri.
Continuavano a dirgli che dovevano smantellare per l’Europa le pensioni degli ordini professionali. Risultato: si sono dimessi (oh dico dimessi) quattrocento primari dagli ospedali, l’Opera è in sciopero da quaranta giorni, i ferrovieri non hanno più mosso un treno, gli avvocati li han mandati per cartoni.
Ovviamente in Italia si sarebbero accusati tra di loro di essere dei privilegiati.
Non è finita e gente come Monti incita Macron a tirar dritto ma per intanto la misura simbolo della manovra l’han dovuta ritirare. Ne restano altre per ora e adesso si vedrà se i francesi riescono ad andare oltre quaranta QUARANTA giorni di sciopero. Quindi quaranta giorni in meno in busta paga.
Va detto però che qui è incostituzionale precettare o assicurare il servizio minimo per cui se si mettono in sciopero si mettono in sciopero, non è un balletto tra governo e sindacati coi sindacati che avvisano prima il governo.
Almeno non tutti e non i principali.
Inoltre, bus, treni, tram, metro, per quaranta giorni tutto fermo.
E non si sono ancora mosse strategicamente le scuole (che vedi se i genitori si devono tenere i figli a casa) e le raffinerie e i camionisti … per cui non è ancora detto che Macron possa tanto tirar dritto .
Come c’era scritto alla fine dei libri gialli … à suivre ….
Adesso sì che posso dire Francia, francesi.

Circa l'autore