Seleziona Pagina

E’ ceco, speriamo sia anche sordo

E’ ceco, speriamo sia anche sordo

Post semi serio di un Sabato mattina soleggiato.
Si parla di questo ragazzo, tal Michael Krmenčík, 26 anni, nato a Kraslice, Repubblica Ceca.
E’ un bel “Marrcantonio” come usava dire il buonanima di Vignolo e peccato che il buon Giulio non sia più tra noi per commentare questo possibile acquisto, poichè il ragazzo gli sarebbe sicuramente piaciuto essendo alto 1,91.
Girovagando per You Tube, per quel che conta, sembra un centravanti piuttosto agile e veloce nonostante la stazza.
Reduce da un grave infortunio (toh!) sembra essersi completamente ristabilito avendo segnato già 10 gol in campionato.
O almeno così mi pare di aver letto.
Prevalentemente mancino -ma colpisce anche di destro- e vista la stazza si presume sia anche capace nel darci di testa.
Dopo una riga di attaccanti, punte, mezze punte, mezza botta, dalla statura non certo da pallavolista, ecco, forse, finalmente qualcuno che là davanti potrebbe, possa farsi rispettare.
Non sembrerebbe uno capace di tenere la palla e far salire la squadra, cosa che al Genoa non si vede da anni e che secondo me servirebbe come il pane, ma questa possibile mancanza potrebbe essere supplita dal suo essere appunto mobile e veloce, dalla sua capacità nel fornire assist e da una certa puntualità a farsi trovare pronto, in area piccola, all’appuntamento con la palla.
Ma tutti questi discorsi lasciano il tempo che trovano, perchè si parla di Calcio e soprattutto di Genoa, vero Fenomeno Paranormale.
Parlando di Repubblica Ceca o giù di lì, ovviamente viene subito in mente un nome e cioè quello di Skuhravi.
Quindi, previa toccatina di coglioni, visto anche l’1,91 questo fa ben sperare.
Hai visto mai che…
Per il resto si potrebbe dire che col nome che ha, Krmenčík, la sampe e doria non dovrebbe sentirsi più così sola, perchè nel caso esisterebbe nel calcio italico un’altra parola con tre consonanti di fila.
E son soddisfazioni.
Quindi, da genoani, ci si augura tutto il bene possibile per questo ragazzo e soprattutto per noi.
E vista la giusta esasperazione di cui è preda il popolo rossoblu, per questo che ho scelto quel titolo.
E’ ceco, speriamo sia anche sordo.



Circa l'autore