Cronache dal futuro

Cronache dal futuro

1. 1964.
Time ……………………….
on line …………………..
real time ……………….
time…………….……
time …..…………….
on line …………
time ……………
time ….……
tim ……..
ti …….
t …..
.…
Per la tua soddisfazione
questa sera
ti parlerò d’amore
in time sharing
tatatatatatatatata
tatatatatatatatata
time
on line
time
La Base ama il Collettore
Attendo un Bit
Tra pochi nanosecondi
time
on line
time
tatatatatatatata
tatatatatatatata
Sono un’Informazione
Mi chiamo Date
Milioni di bit mi controllano
Non ho scampo
Finirò in una Memoria
Le Memorie
sono campi di concentramento
dove si sfruttano le Informazioni
Non c’è libertà per noi
Siamo i paria del linguaggio
I servi della gleba
Non abbiamo speranza
I Centri di Calcolo
Sono troppo organizzati
E dove c’è organizzazione
c’è sfruttamento
Per questo sono un po’ anarchica
Per legittima difesa
Ma non mi uccideranno
Sono Utile
Economicamente Utile
Ho sognato di evolvere liberamente
Sulla bocca del popolo
Nei versi dei poeti
Nella musica, nell’arte
E invece dovrò vivere
In un Canale di Informazione
I Computer hanno Memoria
Una grande Memoria
Ma non hanno Immaginazione
tatatatatatatatata
tatatatatatatatata
time
real time
time
Se hai bisogno di me
Amore
Cercami dopo le five p.m.
Sono nel tamburo magnetico
Dopo le otto ore
di Memoria Centrale
Salvo straordinari
time
real time
on line
time
time
time
Il Tempo
Non è che ds su dv
Per questo è importante
Molto
Aumentare la velocità
Prego accelerare
Il nostro tempo corre
A velocità di Informazione.

Circa l'autore