Seleziona Pagina

Cosa c’è da sapere…

Cosa c’è da sapere…

Ecco cosa c’è da sapere sulla App della “salute”. La prima è che Arcuri, Giovedì sera (oggi è Sabato), ha firmato l’ordinanza che ha ufficializzato la scelta del software ideato dalla milanese Bending Spoons, letteralmente “cucchiai da piegare”, omaggio al cult Matrix: 90 milioni di fatturato e i figli piccoli di Berlusconi fra gli azionisti di minoranza (la stampa precisa i figli piccoli di Berlusconi, con quella pignoleria descrittiva che porta immediatamente alla mente del lettore: l’età dell’innocenza). La seconda è che se almeno il 60% degli italiani non scaricano questa App, si hanno seri dubbi che il sistema di monitoraggio sia efficace, quindi tanto sciato per un bel belino. Pensare che fin da subito, all’inizio di questa pandemia, tutti a dirci: bisogna cambiare. Bene. E questa è una cosa, ma chi sta veramente cambiando sono i 5Stelle: “M5S: “Multe fino a 5 milioni per le fake news sul virus””. Un salto di qualità sulla libertà di pensiero per rafforzare l’art. 21 della Costituzione. Complimentissimi!!!

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo