Seleziona Pagina

Contro natura

Contro natura

Cari genitori, cari nonni, cari anzianotti come me. Mi spiace, notare in tutto quello che state approvando e quindi facendo, un comportamento che per certi versi si potrebbe definire aberrante. Contro Natura appunto.
Cerco di spiegarmi meglio e vi giuro che ce la metterò tutta
Chi muore, quelli che muoiono CON coronavirus e non DI coronavirus sono comunque al 99% persone anziane, se non molto anziane e comunque persone che hanno già patologie in corso anche gravi e questo, ormai è chiarissimo e accertato.
E proprio per questo, chi ha una fottuta paura di morire sono le persone di età avanzata, non di certo gli adolescenti .
Pensa i bimbi… i bambini.
Pertanto a me fa male vedere uno stravolgimento di quelle che sono Leggi di Natura e anche di Vita, perchè quando un genitore antepone la PROPRIA salvaguardia a quella di un figlio, non ci siamo proprio. Quando un nonno pensa al suo culo e non a quello del suo nipotino, si sta andando fuori dal seminato. Perchè, mia opinione e che vale zero o al massimo uno, oggi gli anziani se ne stanno fottendo della salute e della Vita dei giovani, dei loro discendenti. E’ una scusa quella di volerli salvaguardare, proteggere.
Parliamoci chiaro, questo è quello che appare e pure confermato da fatti. Dai, fatti.
Tutta questa volontà di mascherine, di scuole che sembrano lager, di braccialettini che suonano, messi ai bambini e agli adolescenti, non è per salvaguardare loro, ma per una ripeto fottuta paura di morire che hanno genitori e nonni. Che abbiamo noi.
Perchè già che muore praticamente nessuno DI coronavirus, ma non sono certo i bambini o gli adolescenti quelli in pericolo…
Io, mia opinione e che conta zero o al massimo uno, trovo tutto ciò tragicamente triste.
Si sta attuando appunto uno stravolgimento di quelle che sono da sempre Leggi non scritte, ma di Vita.
Lo dice il termine stesso contro natura proprio nel caso in cui un figlio, i figli premuoiano ai genitori.
Noi stiamo “ammazzando” i nostri figli per salvare il nostro culo. Gli stiamo impedendo di Vivere.
E dico noi in modo improprio un po’ perchè io non sono assolutamente d’accordo con questo tipo di atteggiamento e di comportamento da parte di chi è più anziano e un po’ perchè non ho figli.
Quando una società, un insieme di persone antepone la Vita degli anziani rispetto ai giovani, ai bimbi addirittura, questa società è destinata a morire. Se non ad essere già morta.
Si va contro natura appunto.
Io credo che questo sia un aspetto importante e sul quale vadano fatti seri ragionamenti e riflessioni.
Stiamo “ammazzando” i Bimbi, i giovani, i nostri figli e nipoti per salvare il nostro di culo.
Questa è la verità e dovremmo riconoscerlo se abbiamo onestà intellettuale.
Non so se son riuscito a farmi capire.
Ma in ogni caso, sempre secondo me, dovrebbero essere proprio i Genitori, i Nonni e insieme agli Insegnanti i primi a ribellarsi.
A ribellarsi nel vedere bimbi, bambini e adolescenti ridotti in queste condizioni. E per un cazzo di virus influenzale.
Altro che mascherine a Scuola o per strada come fossero dei cani pericolosi con tanto di museruola.
Altro che braccialetti che suonano se un bambino incontra un altro bambino.
Se davvero è il loro bene che vogliamo e non il nostro, ribelliamoci a questo scempio.
Ribellatevi, visto che oltretutto siete padri, madri, nonni, Insegnanti d’asilo o di scuole elementari.
Salvate la loro Vita e permettete loro di Vivere, anche a discapito della vostra, della nostra, se necessario.
E’ sempre stato così, da fin quando esiste la vita animale su questo pianeta.
Non si può andare contro natura. E’ aberrante.
Perchè se no trattasi soltanto di fottuto egoismo.

Circa l'autore