Seleziona Pagina

Consigli anti mascherine

Consigli anti mascherine

Visto che sembra proprio impossibile poter fare a meno di quel comodo ed efficacissimo strumento anti virus che sono le mascherine di carta, un pezzo di federa con due elastici o il foulard della zia e per i più snob va benissimo quello di Hermes, suggerisco quella che potrebbe essere una efficace scappatoia a chi giustamente ne ha le palle strapiene di girare come un Dobermann non vaccinato con l’anti rabbica.
Ho studiato per voi miei cari amici, due tipi di abbigliamento da usare praticamente sempre.
Visto che le mascherine le hanno esentate e finalmente per via di un vero lampo di genio a chi fa attività sportiva, ecco due ottimi esempi con i quali si può girare tranquillamente per le vie cittadine.
Il primo, a sinistra nella foto è consigliato a chi patisce particolarmente il caldo e vista la stagione è quello che mi sento di consigliare maggiormente.
Ha il problema delle tasche, non essendone presenti capisco sia un po’ un casino portarvi dietro le chiavi di casa e il portafoglio, ma un comodo marsupio legato in vita può tranquillamente risolvere il problema.
La seconda soluzione, quella sulla destra, è invece più adatta ai freddolosi, a chi ha problemi di sovrappeso e vuol perdere qualche chiletto, o agli amanti dello stile Rocky Balboa.
Nel caso, farsi la scalinata di Piazza della Vittoria, quella delle Caravelle potrebbe dare grandi soddisfazioni e quando si è arrivati in cima magari far partire nel vostro Ipod la colonna sonora del film potrebbe provocare qualcosa di simile all’orgasmo.
Pertanto visto che si fa di tutto per continuare a mettercelo nella carbonera, nel sottocoda insomma, questo potrebbe essere un modo per rendergli pan per focaccia.
Quindi, visto che non siamo sicuramente tutti dei Ben Johnson o dei semplici pugili dilettanti in fase di allenamento, cosa si deve fare. Semplice: voi vi vestite così, fate quei tre quattro metri o qualcosa di più a seconda dell”aria che avete a disposizione nei polmoni e poi vi fermate.
Vi mettete la mascherina d’ordinanza, onde evitare multe e appena avete ripreso fiato, ricominciate la canzone di prima.
Altri venti metri e di nuovo.
Questo vi permetterà praticamente di attraversare tutta Zena, andare ovunque e senza farvi rompere i marroni da chicchessia.
Trovaste un Vigile particolarmente zelante, portatevi dietro, appesa al collo o nel marsupio, una medaglia comprata su E-Bay che attesta il vostro aver vinto qualche competizione.
Se ne trovano, anche di quelle Olimpiche o fac-simile.
Intanto Vigili in grado di capire se sia vera o falsa credo sia difficile trovarne.
Allegri!



Circa l'autore