Seleziona Pagina

Col cazzo che sarà tutto come prima

Col cazzo che sarà tutto come prima

Scordatevelo.
Tutta questa campagna mediatica, questo bombardamento continuo, questo terrorizzare 24 su 24 ha segnato un’epoca, ha creato un punto di non ritorno come succede in aviazione: oltrepassato quello non si può più tornare indietro.
Si è creata nella mente delle persone consapevolezza e che forse per la prima volta nella storia dell’uomo porta nulla di positivo.
Fino a prima di sto cazzo di Virus l’essere consapevoli era non solo un fatto positivo, ma era meta da raggiungere, poichè per definizione portava avanti, faceva crescere, migliorava la situazione.
Da oggi, tutto questo si potrebbe dire che viene smantellato.
Quale miglioramento ci ha portato e ci porterà l’essere consapevoli dell’esistenza del Covid-19.
Per me nessuno e anzi ci riporterà tutti indietro.
Fino a ieri anche la comparsa di un Virus, persino di una pandemia non ci aveva fatto cambiare abitudini: si era consapevoli della sua esistenza, ma eravamo consapevoli che tutto ciò un giorno sarebbe finito e saremmo ritornati come prima.
Siamo così sicuri che sarà così anche questa volta? Io dico di no.
Persino dopo epidemie devastanti e mortali come nessuna quale la Peste Nera, la gente ha mica poi mai pensato di vivere isolata, di cambiare comportamenti, di smettere di dare un bacio.
Di fare all’amore…
A nessuno veniva in mente di pensare di cambiare e di non fare più le cose che si sono sempre fatte. La consapevolezza, era: prima o poi passerà. Siamo così sicuri che col Covid succederà lo stesso? Siamo così sicuri che dopo tutto questo bombardamento mediatico e spargimento di informazioni tendenti al terrore torneremo a fidarci uno dell’altro?
Perchè adesso sappiamo che ci sono gli asintomatici, i contagiati ma portatori sani, quelli che stanno da dio ma hanno il virus. Avremo di nuovo voglia e serenità di abbracciare qualcuno, di dargli un bacio, di fare sesso?
E anche tra conviventi, tra fidanzati, sposati, siete così sicuri che non saremo rosi dal tarlo del dubbio? Ce l’avrà mica anche lui? E se è un portatore sano? E se lui è immune e io no?
Per questo che dico che secondo me questo cazzo di Covid-19 ha segnato e segnerà una sorta di spartiacque. Ci hanno talmente bombardato di informazioni continue e mai positive, che avremo sempre timore, avremo sempre paura dell’altro. Bastava forse solo dire state tranquilli, tutto passerà, il Virus scomparirà come è sempre accaduto nella storia e tornerà tutto normale.
Come prima.
Persino con l’AIDS non eravate riusciti a cambiarci, perchè ci avete detto che era una cosa da omosessuali, da drogati, da eroinomani e che oltretutto bastava mettersi un preservativo e si era a posto, tranquilli.
Adesso è diventata pericolosa la vecchietta su una panchina, persino chi cammina all’aperto e non ha la sua bella mascherina d’ordinanza, il Bimbo che corre felice e sogna di essere l’Uomo Ragno.
Non si può dare un bacio con la mascherina.
Io è questa la cosa che non perdono ai Media e a questo sistema di comunicazione .
Ci avete rovinati. Ci avete cambiati. Ci avete reso ancor più soli di quanto lo fossimo mai stati.
E se lo avete fatto apposta, consapevolmente, siete dei gran figli di puttana.
Col cazzo che sarà tutto come prima.

Circa l'autore