Ci lamentiamo di Autostrade: adesso però

Ci lamentiamo di Autostrade: adesso però

Io spesso mi faccio questa domanda: ma lo facciamo apposta noi italiani o siamo proprio fatti così?
Me lo chiedo e soprattutto a me stesso, visto che sono il primo ad aver questo enorme difetto. E sì perchè sono decenni che vedo cose che si chiamano autostrade, in condizioni da far oggettivamente anguscia e di cui vergognarsi, vivendo in un paese europeo.
Quindi dico, ma ce ne accorgiamo solo adesso degli Schifi che abbiamo e a cui abbiamo assistito per decenni?
Abbiamo mai fatto funzionare il cervello e quindi porci qualche domanda ogni volta che si andava in Francia, In Germania, non parliamo poi della Svizzera che è qui a due metri da noi e ha delle Autostrade e delle strade che sembrano salotti?
La abbiamo mai vista come è fatta una Galleria in Francia, in Svizzera? Sono uguali alle nostre?
Perchè da loro sembrano Foyer di Teatro e non c’è un filo di polvere alle pareti e magari pure rivestite di alluminio e da noi sembra di entrare nell’antro di Polifemo?
Senza parlare dei Treni, della Stazioni, degli Ospedali. Delle Scuole.
No a quanto pare no. E allora perchè ce ne accorgiamo solo adesso degli schifi che abbiamo intorno, perchè non abbiamo mai protestato prima?
Perchè in Germania, in Inghilterra ovunque insomma queste cose non ci sono e non succedono?
Perchè, sono diversi loro, non sono diversi i politici e gli amministratori che hanno.
Io sono dell’idea che sia verissima questa affermazione: ognuno ti fa quello che tu gli permetti di fare.
E noi italiani in questo siamo Cinture Nere.
Io penso che avendo una Bacchetta Magica, mettessimo le nostre autostrade e con quei pedaggio oltretutto in Svizzera, in Germania, ovunque insomma, dopo nemmeno 24 ore la Gente sarebbe già in piazza e con i Forconi.
Io me li immagino i tedeschi o i francesi che si mettono a passare a 90 all’ora dai caselli. Ma quando hanno le sbarre giù, quando sono chiusi. E via! Liberi tutti, autostrada gratis per tutti.
Fermatele un po’ milioni di persone che vogliono passare…
Ovviamente sto sognando e mi dispiace, che sia solo un sogno.
Per questo sono contento di una cosa e nel mio piccolissimo le faccio pure un po’ di pubblicità.
Parlo di questo Gruppo Facebook, che non sarà la panacea di tutti i mali, ma almeno dimostra che c’è ancora chi oltre che incazzarsi e protestare cerca di fare qualcosa.
Non è colpa dei Benetton.
Siamo noi i Benetton.






https://www.facebook.com/groups/547469139144432/

Circa l'autore