Seleziona Pagina

Chiedo scusa ai Patrioti italiani

Chiedo scusa ai Patrioti italiani

In particolare agli adoratori del forse più bel Presidente del Consiglio degli ultimi decenni se non di sempre. Intendo quel bel proprio nel senso di bellezza, fascino, eleganza, savoir faire.
Chiedo scusa a tutti loro perchè purtroppo io non sono della loro stessa opinione e proprio per questo sono afflitto da profondi sensi di colpa e da forte struggimento.
Perchè di quello che ha detto l’Esimio ed Ill.mo Presidente del Consiglio nonchè Avvocato del Popolo Antonio Conte, non ho capito una fava.
Un po’ e mi si perdoni per l’indelicatezza, perchè forse per imitare il buon Demostene sembra essere uso a parlare tenendo un sassolino in bocca, la classica biglia come si usa dire tra il popolino o almeno qui a Genova. Ma questo è un problema superabile usando maggior attenzione, riascoltare lo streaming o se la si conoscesse, usufruire della lettura labiale.
Spiego il perchè. Intanto per arrivare al punto e cioè a cosa interessava ed interessa sapere a qualsiasi italiano visto che è recluso da due mesi, ci ha messo un bel po’. A me, ha dato l’impressione di quei presentatori televisivi, quelli delle trasmissioni a Quiz e che prima di dare al pubblico la risposta esatta o il vincitore di Sanremo, la tirano per le lunghe il più possibile, creando una sana, logorante e snervante suspense.
Ma alla fine, comunque ce l’ha fatta. A non dire un cazzo.
Perchè mi si dovrebbe spiegare e soprattutto convincere che ieri sera Conte ha detto qualcosa di diverso da quello che ripete catatonicamente da mesi.
E’ cambiato qualcosa? Ha detto cose importanti e che ci hanno fatto venire voglia di stappare una bottiglia? Ha tirato sù il morale, ha parlato di fatti e concreti?
A me l’unica cosa che ha tirato sù è stata la pressione e il colesterolo.
Faremo, vedremo, dovremo fare, abbiamo intenzione di.
Benissimo. Ma che cazzo hanno fatto, di concreto fino ad oggi. Cosa sono le sei fette, i seicento euro che qualcuno ha preso?
Belin che godimento, c’è da tirarsi addosso coriandoli e stelle filanti dalla contentezza.
Ecco cos’erano allora quei botti che sentivo risuonare nella vallata: era la gente che accendeva fuochi di artificio e sparava mortaretti dai poggioli.
Io francamente ne ho i coglioni pieni. Strapieni di promesse, interventi mancati, provvedimenti sbagliati, spesso ridicoli, di leggi assurde. Di Musse insomma.
Non mi fido e nemmeno un po’ di tutta questa gente che viene a farci la morale e ci tratta da un paio di mesi come degli scolaretti ignoranti e che devono fare i compiti se no vengono puniti.
Non mi fido perchè non hanno fatto un emerito cazzo di quello che si sarebbe potuto fare e avrebbero dovuto fare. Avrete mica nel belino come si dice a Genova che un Governo non sappia le cose in anticipo rispetto a noi poveri e semplici cittadini, perchè se pensate questo allòa a cosa a l’è seria. Pensate che per sapere se c’è un virus in Cina o in Guatemala devono aspettare che lo dica il telegiornale? A parte che esistono i telefoni e anche “rossi”, esistono le ambasciate, gli ambasciatori, i servizi e anche segreti. Pensate che uno Stato sappia le cose all’ultimo?
Che sia all’oscuro di quel che succede e che fanno altri nel mondo?
Mi m’attasto e per questo che dico che non mi fido di tutta questa gente, soprattutto chi gli dà a mente e approva pure.
Sapevano benissimo cosa stava succedendo in Cina e quindi, anche cosa sarebbe, successo.
E cosa hanno fatto, hanno preso e attuato delle contromisure? Si son messi a rinforzare la prevenzione medica? Hanno allestito centri di soccorso?
Avete visto costruire magari anche un paio di ospedali anche se solo provvisori, da campo?
Sapendo benissimo oltretutto come sian messi a Sanità in italia?
Si son fatti trovare pronti?
No, hanno fatto nulla di tutto questo, nè prima, nè dopo la “pandemia”.
Questo avrebbe fatto un governo, serio e quindi persone di cui ci si può fidare.
Ci vogliono così tanto bene perchè ci fan girare come degli imbecilli e pure con una mascherina, dopo, e hanno fatto nulla per metterci in salvo, prima?
E io mi devo fidare di questa gente e di quello che dicono?
Mi devo fidare di persone che non prendono nemmeno in considerazione le possibili cure che alcuni Scienziati anche stranieri dicono esistere, che è possibile provare ed usare? E che invece parlano solo ed esclusivamente di Vaccino? Quando ormai lo sa persino un ciecosordomuto cosa significa la parola vaccino oggi, specie se anti influenzale?
No. Non mi fido e non gli credo, non credo a quello che dicono. Posso solo accettarlo, perchè non posso e non si può fare altro.
Almeno fino adesso.






Circa l'autore