Seleziona Pagina

Buona Pasqua un belin

Buona Pasqua un belin

Una cosa esiste solo perchè ve la fanno vedere.
Numeri: decessi 2020 nel mondo: 103.506 positivi al covid-19, 135.174 per influenza stagionale, 272.637 per malaria, 298.061 per suicidio, 695.185 per alcol, 1.389.498 per fumo, 2.282.812 per cancro. Percentuale di mortalità causa il tremendo Covid-19 come affermato da Bernabei alla conferenza stampa della Protezione Civile: 0,8%
Si può dichiarare una Pandemia quando la mortalità supera il 10/12%
Volete sapere quali sono state le ultime Pandemie? Ve lo dico subito.
1918-19, Influenza Spagnola [A (H1N1] L’ultima pandemia influenzale da H1N1 è quella del 2009.
2009: Ve ne siete accorti e soprattutto è stato bloccato il pianeta con il “tutti in casa”?
1957-58, Influenza Asiatica [A (H2N2)]. Sono nato io in quegli anni, ho chiesto a mio padre se fossero rimasti tutti chiusi in casa senza poter uscire: mi ha detto di no.
1968-69, Influenza di Hong Kong [A (H3N2)] Il virus H3N2 è ancora in circolazione.
Ancora in circolazione? E come mai non siamo morti tutti. Comunque anche nel 1968 nessun obbligo di rimanere chiusi in casa.
Se tutto quello detto fin qui vi ha fatto fumare il cervello e quindi non avete capito il senso, chiedete di ritornare alle elementari e guardate se riuscite a superare l’esame di quinta.
Se avete capito benissimo ma continuate a non farvi certe domande, fatevi vedere da uno bravo.
Ora senza far tanti discorsi e approfondire ragionamenti in merito a dati ed altre questioni, vi dico una cosa: lo sapete cosa è successo tre anni fa in Italia? È successo che le morti per influenza stagionale sono quasi quadruplicate, passando da 7.000 nell’anno 2013/14 a ben 25.000 nell’anno 2016/17. E sono quadruplicate non semplicemente in alcune zone come per il Coronavirus, ma su scala nazionale: un dato estremamente più significativo e tragico, tanto in termini relativi quanto assoluti. A seguito di ciò non solo non è stato decretato alcun lockdown, ma le persone neppure se ne sono accorte, neppure ne sono a conoscenza.
Domanda: perchè non ce ne siamo accorti? Forse perchè non ci hanno bombardato di news come si sta facendo da mesi e 24 su 24 come si fa per il Covid-19?
Per questo che ho iniziato il post con quella frase.
Ora a parte tutti questi dati e gli spunti che mi ha dato un post di un certo Dario Gallinaro su Facebook, persona che nemmeno sapevo esistesse fino a un’ora fa e che ringrazio per le cose che scrive, parliamo un po’ di quello che voglio dire.
Dico che la domanda che ci dovremmo porre, tutti, è sempre la solita: perchè?
Perchè succede tutto questo, perchè deve, succedere tutto questo?
Ci saranno ben dei motivi e che al momento non conosciamo oppure possiamo solo ipotizzare, supporre. Ma di sicuro tutto questo se succede, se è successo una risposta ce l’ha: è, colpa, vostra.
Nostra. Del nostro credere a qualsiasi cosa ci venga detta dalla TV, dai giornali, dai media.
Siamo, siete, ancora quelli del “l’ha dito o telegiornale” e nonostante ci si creda svegli e del tipo “amenonmelasifa”, ve la fanno e anche grossa. Ce, lo fanno. Vedete voi cosa.
Lo capisco perchè nessuno di noi è uno Scienziato e di quelli veri, io per primo, ma è anche vero che i mezzi per poter ragionare con il nostro cervello li abbiamo tutti.
Così fosse, non ci si farebbe abbindolare da titoloni o immagini spesso false, utilizzate appositamente per creare opinioni telecomandate. Si chiama manipolazione.
Così basta una foto fatta da “un drone” per mettere in testa a milioni di persone che a New York si stanno scavando fosse comuni per buttarci dentro migliaia di persone, ovviamente causa questo Virus. Quando basterebbe non fermarsi a quelle foto e andare a vedere un po’ se è vero, a vedere cosa sono realmente quelle fosse, da quando comunque ne esistono a New York, sentire cosa dice lo stesso Sindaco, di New York. Ma niente, vista la foto, ormai la verità è quella e il problema è che è quasi impossibile rimuoverla dalla mente e quindi non associarla al Virus.
Siamo dei Coglioni e se qualcuno si offenderà mi dispiace, intanto contraccambierà con piacere la valutazione.
Siamo dei coglioni perchè accecati dalle immagini, dai titoloni, da quello che ci dice la TV, il giornale. Così bastano due Tiggì e qualche giornalista “poco attento” per usare un eufemismo.. che Saddam aveva le armi chimiche, che a Londra e in Inghilterra morivano centinaia di bambini per il morbillo (bambini morti 1 e l’anno dopo 0) ed ecco che tutti a gridare Viva la Guerra in Iraq e Viva il Vaccino per il morbillo e pure obbligatorio. Senza renderci conto dei danni enormi che fanno quei criminali mediatici e che alla fine subiamo noi tutti. Coloro che si son fatti abbindolare e anche quelli che no. E questi ultimi se sono incazzati si dovrebbe capirli se non si riesce proprio a dargli ragione.
Tornando al Covid-19 la domanda da farsi è sempre e solo una: Perche?
Perchè succede tutto questo? Come mai? E’ normale? Ci sono davvero dei motivi tanto seri e per il Crononavirus?
E se i dati dicono che non dovrebbe succedere questa fortissima limitazione delle libertà personali, perchè succede?
Io non so se ci si renda conto, ma a questo punto penso proprio di no, dell’assurdità che stiamo vivendo e in cui stiamo vivendo. Della abnorme, folle, situazione e non a caso MAI accaduta.
Siamo ai punti di vedere mezzi militari che volteggiano su strade e palazzi per “colpire” pericolosi criminali che sono a prendersi il sole o a bersi un birretta magari sul proprio terrazzo.
Non lo trovo più ma c’è un articolo di Repubblica dove si parla di un Elicottero, un E-LI-COT-TE-RO che “manda via” dal terrazzo su cui stavano, un paio di persone.. Ma ragazzi, ma vi sembra normale, una cosa normale? Così come è successo qualche giorno fa a un povero cristo, se non ricordo male un’anziana che stava, da sola, su una spiaggia deserta, a prendere il sole.
E’ arrivato un Elicottero. Ma nemmeno a quelli di Scherzi a parte verrebbe in mente di fare una cosa del genere.
Eppure, si fa, lo fanno. Ce lo fanno.
Io non ce l’ho con le forze dell’ordine perchè eseguono degli ordini e comunque ho già spiegato in un un mio post di qualche giorno fa perchè io avrei enormi difficoltà ad eseguire ordini specie se certi, ma se ce l’ho con qualcuno ce l’ho con chi non ragiona, con chi si accontenta di una spiegazione perchè quella deve essere. L’unica. E zitto. Zitti.
Perchèl’handettointelevisione.
E la cosa triste, frustrante, è che a questo tipo di persone puoi portargli tutti i dati che vuoi, tutti i ragionamenti che vuoi, ma gli entrano da un orecchio e gli escono dall’altro. No gh’è verso, come si dice a Zena.
E quando non san cosa dire magari escono fuori con la domanda “Ma allora tutti quei Medici morti?”
Certo, sono morti sì. Ma lo sappiamo quanti ne sono morti, di Medici, l’anno prima?

Mi piace chiudere con le parole e conclusive con cui questo ragazzo, questo Dario Gallinaro conclude il suo post.
La popolazione, per buona parte, si è mostrata ben disposta e lieta di rinunciare alle proprie libertà più fondamentali in virtù di una sicurezza la cui messa a rischio non ha alcuna evidenza dimostrata o dimostrabile. E questo ritengo sia il pericolo più grande a cui andiamo incontro. Perché fin quando le dinamiche si mostrano simili a quanto avviene in natura, dove tra preda e predatore prevale il più forte, scaltro o veloce, ma comunque tale scaturente da uno scontro in cui entrambi gli attori lottano per i propri interessi, le speranze di sottrarsi a tutto ciò potrebbero essere concrete. Assistiamo, invece, ad un popolo che acclama i padroni fautori della sua schiavitù e si scaglia, sovente con veemenza, contro coloro che, negli interessi del popolo stesso, assumono la funzione di voce fuori dal coro, cercando di svegliare coscienze assopite e occhi ipnotizzati dall’incessante indottrinamento mediatico ad oltranza ai limiti del controllo mentale. Un popolo simile non può essere libero né liberato, perché è protagonista attivo dei suoi legami di prigionia e, forse, addirittura da essi dipendente.
Più prosaicamente, quando dico che l’essere umano è affetto da Sindrome di Stoccolma non penso di dire così tanto una belinata. Per fortuna, non tutti amano il proprio Carceriere.
E meno male.

P.S. Il titolo del post non è nato per andare contro quanto scritto dal nostro Boccanegra, ma trattasi solo di volgare coincidenza: lui ha pubblicato il post mentre io stavo ancora finendo di terminare il mio.
Buona Pasqua e anche Buon Natale.

Circa l'autore